Æþelstein e Harald Bellachioma


Fu Æþelstein a tentare un accordo con Harald Bellachioma, il re norvegese della prima riunificazione dei regni. Lo stesso Harald inviò suo figlio Håkon (si pronuncia okun) presso la corte di Æþelstein il quale lo prese in tale simpatia da considerarlo come un figlio adottivo. Ma i rapporti si inasprirono e il risultato fu la Battaglia di Brunambuhr del 937. Il resoconto della battaglia è presente nella “Cronaca Anglosassone” e in diverse opere in prosa alternate a brani poetici o “scaldici” (= dal termine norreno SKALD che significa “poeta”). Brani ricchi di metafore (Kjenningar) spesso indecifrabili che fungevano da citazione e testimonianza di veridicità e validità storica dell’episodio. Chiosa: la poesia scaldica era ed è così difficile che Snorri Sturlasson – storico e poeta del tempo – scrisse un manuale per lo scaldo. Il testo si compone di tre parti: miti e nascita del mondo; spiegazione delle kjenningar (metafore) più comuni; esemplificazione dei 99 tipi di metro scaldico utilizzabili. Una delle saghe in cui viene citata la Battaglia di Brunambuhr è la Egil Skallagrimsonssaga (La saga di Egil lo scaldo). Nella saga, Egil è un poeta e un mercenario che si schiera al fianco di Æþelstein, il re inglese, contro Erik Blodøks. Egil, valoroso vichingo, in uno scontro diretto con il suo conterraneo Erik, riesce ad avere la meglio e in un momento di euforia innalza un inno di infamia contro Erik. I versi aspri e i toni forti del componimento decretarono la rottura di ogni rapporto tra i due e quando Erik si stabilì definitivamente a York fece in modo di catturare Egil e condannarlo a morte. Per evitare la morte Egil compose in una notte il poema “Il Riscatto della Testa”, un elogio e un inno al re Erik. I versi erano talmente belli, commoventi e pieni di umiltà che Egil ottenne salva la vita. Nel 991 ebbe luogo una nuova battaglia che vide nuovamente vincitori i vichinghi. I vichinghi si scontrarono con una Britannia indebolita dalla superficiale politica della figura regale più negativa della storia inglese: Ethelred II, lo Sconsiderato, un uomo viziato, codardo, debole e con poca capacità di discernimento. Lo scontro in questione ebbe luogo a Maldon. Tra le perdite inglesi vi si annovera l’eroe Byrthnod, uno dei più validi condottieri inglesi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...