Consigli e moniti per le coppie


Numerosi sono i “segnali” premonitori sul destino di una coppia e sul loro matrimonio… peccato che si possano intuire solo quando si è già sull’altare!

Da Mandal provengono queste tre indicazioni sul futuro matrimoniale della coppia.

1)     Quando la coppia – dopo aver celebrato il rito nuziale – volta le spalle all’altare per uscire fuori dalla chiesa fate attenzione a come lo fanno: se entrambi si girano verso l’esterno – vale a dire lasciano la postazione girando verso il lato esterno delle rispettive sedie, allontanandosi e staccando il contatto con gli occhi con il neo-coniuge – significa che il loro amore è destinato a durare poco o che uno dei due desidererà per primo il divorzio. Se, invece, si voltano entrambi verso l’interno avvicinandosi e incontrandosi, va da sé che saranno rose e fiori;

2)     Quando lo sposo o la sposa escono dalla chiesa dopo il rito, fate attenzione al loro “passo”: se uno dei due cammina leggermente avanti all’altro o più speditamente dell’altro significa che sarà il primo dei due a morire e ad …affrettarsi verso l’eternità;

3)     Allo stesso modo, però, se lo sposo si avvicina all’altare dopo la sposa, lui vivrà più a lungo; se invece è la sposa ad attardarsi all’altare, sarà lei a vivere più a lungo (in altre parole per sopravvivere al partner, basta arrivare tardi al matrimonio ed uscire per ultimi).

Però sappiate riconoscere fin da subito chi comanderà in casa e osservate bene come sono allineati i piedi dei due sposi all’altare: se uno dei due allunga un piede avanti a quello del futuro coniuge, è segno che il padrone in casa sarà lui (o lei). A Lista si narra questo simpatico aneddoto: Quando Nils si sposò, volle mettere subito i puntini sulle “i” e presso l’altare mise un piede davanti a quello della futura moglie. La sposa se ne accorse e mise il suo piede ancora più avanti a quello di Nils. “Ah sì!, vedremo” disse Nils “Se credi che mi farò mettere i piedi in testa da una donna, ti sbagli!” e allungò il piede fin quasi sotto l’altare. Il sacerdote si accorse di queste manovre e semplicemente sorrise, infatti comprendeva bene le intenzioni del povero Nils, poiché si dice che anche lui avesse una strega per moglie! (vi ricordo che i pastori luterani possono sposarsi).

ALTRI PRESAGI MATRIMONIALI

Se la prima persona che la coppia incontra uscendo dalla Chiesa dopo la celebrazione del matrimonio è una donna vecchia, vuol dire che il loro matrimonio sarà infelice. Se invece incontrano un bel giovanotto, saranno scintille e felicità. (credenza della località di Lista).

Se la coppia rientrando a casa dopo la celebrazione guarda per prima cosa un tavolo, allora ci sarà abbondanza in casa, se invece guardano in basso la soglia della porta, ci sarà carestia. (da Gausdal)

Se la coppia dimostra di aver buon appetito e gradisce il pranzo del banchetto matrimoniale, vuol dire che nella loro casa non mancherà mai il cibo (da Gausdal).

Se la sposa si addormenta prima dello sposo durante la prima notte di nozze, sarà la prima ad addormentarsi per l’eternità (a morire, insomma). Se si addormenta prima lo sposo, toccherà per primo a lui. (mmmh, ecco perché la prima notte di nozze tutto si fa, fuorché dormire … che ingenuotta che sono!)

A Solør è di buon auspicio che, la prima notte di nozze, la sposa cerchi di svignarsela. Se ci riesce, è un buon segno (no comment, intuite il perché).

Se durante la celebrazione, le fiammelle delle candele sull’altare sono deboli e si muovono in continuazione, la coppia avrà un matrimonio e una vita irrequieta. Se invece, le fiammelle sono alte e ferme, la loro unione sarà salda, sicura e limpida (credenza popolare di Breim) …assicuratevi che non vi siano spifferi in Chiesa.

Chi dei due sposi è più vicino alle candele dell’altare che emanano la luce più forte, sarà il primo a morire (di Lista)

A Mandal si dice che chi dei due sposi siede con la punta dei piedi rivolta verso l’esterno significa che è il più prepotente e cattivo dei due. Chi invece siede con i piedi verso l’interno sarà mite e buono verso il proprio compagno.

In sintesi, per garantirvi un matrimonio felice e duraturo dovete: arrivare in ritardo, uscire per ultimi, sedere composti all’altare possibilmente vicino a delle candele dalla luce fioca, ma ferma, cercare di individuare un bel ragazzo quando uscite, mangiare di gusto a pranzo, tornare a casa e continuare a cercare un bel tavolo imbandito, fare sesso tutta la notte, la donna possibilmente deve cercare di darsela a gambe, ma non troppo perché se lui ha le punte dei piedi rivolte verso l’esterno sono dolori… 

2 thoughts on “Consigli e moniti per le coppie

  1. utente anonimo scrive:

    Belle! potremmo utilizzarne una per le Esperienze di Leuconoe!
    Golem

  2. Lyskamm scrive:

    Cavolo quante cose!
    Per questo oggi non si sposa più nessuno!
    Ahahahahah
    Dopo essersi abbuffati durante il pranzo di nozze è normale che la notte difficilmente si dorme!
    Bel post.
    Ciao ciao.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...