I racconti sul popolo invisibile


C’era una montagna sulla quale molti avevano visto il popolo invisibile e pertanto era una montagna maledetta. Un giorno, un uomo andò in montagna per far pascolare i suoi cavalli e volle vedere se fosse veramente abitata da qualche strano essere. Stanco della sua vana ricerca, trovò una roccia e vi si posò. All’improvviso sentì delle voci, provenire dall’interno della roccia, che cantavano e pregavano. Ascoltò per capire da dove realmente provenissero le voci e quasi impazzì. Alla fine l’uomo gridò: “Se non troverete salvezza è inutile cantare e pregare” e poi fuggì da quella roccia che in realtà era la chiesa del popolo invisibile.

Da quel fatidico giorno, l’uomo ebbe un sacco di problemi e trovava difficoltà in qualsiasi cosa facesse; decise allora di tornare da quella roccia e trovare una soluzione. Giunto lì, sentì le solite voci e l’uomo questa volta gridò: “Troverete salvezza se canterete e pregherete!”. Da allora, il popolo invisibile lo lasciò in pace.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...