L’inganno della sirena


Lungo la riva del mare, dietro alcuni scogli, una sirena stava preparando il suo inganno. Si nascose dietro uno scoglio mettendo bene in vista metà del suo corpo nudo e coprendo di sabbia e alghe la sua coda di pesce, lunga e affusolata come quelle delle otarie. Aspettò finché un giovane uomo la notò: lui la fissava e lei gli sorrideva, aveva dei capelli biondi, lucidi, lunghi fino alla vita e degli splendidi occhi maliardi e invitanti. Il giovane uomo non immaginò che si potesse trattare di una sirena, ma pensò fosse una ragazza che era andata a farsi il bagno ed era rimasta incastrata in uno scoglio. Le si avvicinò per aiutarla e senza rivolgerle una parola fece per prenderla in braccio e sollevarla, ma quando si accorse che al posto delle gambe aveva una coda di pesce, si spaventò e la lasciò cadere esclamando: “In nome di Gesù!, tu sei un mostro!”; la sirena indispettita, strisciò fino al mare e si inabissò.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...