La ballata della moglie del marinaio


[da “Battesimo sotto sette stelle” 1952]

 

Lui è lontano.

E tu sei vicino.

Io non devo, non voglio

averti caro.

 

Lui sta a guardare

la fredda onda

che caldi pensieri

allontana.

 

Solitario fa’

la vedetta

e mormora un giuramento

che ho fatto.

 

Lui è lontano,

tu sei vicino.

Io non devo, non devo

averti, caro.

 

Marie Takvam

(trad. Annalisa Maurantonio)

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...