Bånet legges i vuggen ned – Ninna Nanna


Tra le diverse tipologie di ballate, non mancano quelle sui e per i bambini che nel tempo sono diventate delle vere e proprie “ninne nanne” ancora oggi ripetute ai propri bimbi.

Queste ballate nascono sia come nenie per i bambini che come mottetti per giovani discoli. Si era soliti canticchiarle anche durante i lavori di casa mentre si cullavano o si badava agli infanti.

Di seguito si riporta una nota ninna nanna musicata da Edvard Grieg (15 giugno 1843 – 4 settembre 1907), il famoso compositore norvegese: Bånet legges i vuggen ned (Il bimbo giace nella culla)

grieg-gjendine-pno2

Bånet legges i vuggen ned

Bånet legges i vuggen ned
somtid gråte, somtid le/
sove nå sove nå, I Jesu namn
Jesus bevare bånet

/Min mor ho tok meg på sitt fang
dansa med meg fram og tilbake/
Danse så med de små, danse så
så skal borna danse

Il bimbo giace nella culla

Un bimbo giace nella culla
a volte piange, a volte ride
dormi ora, dormi ora nel nome di Gesù
Gesù proteggi il bimbo

Mia madre mi prende in grembo
e balla con me cullandomi su e giù
Balla con i piccoli, balla

E i bambini balleranno

 

Traduzione © Annalisa Maurantonio

AUGURI e BUONE FESTE

SACRA FAMIGLIA  2

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...